C_OP

Il progetto Cercamemoria Open Map, dice il presidente dell’Associazione Enrico Alletto, “ rappreseta per OG la prima vera occasione di collaborare con più realtà presenti sul territorio.” Le sinergie con il Municipio Centro Ovest, l’Associazione Cercamemoria e l’Istituto Mazzini hanno reso possibile la realizzazione di questo progetto che si è concretizzato attraverso la creazione del sito Cercamemoria Open Map. Il coinvolgimento delle scuole, in particolare il Liceo classico e linguistico Mazzini di Sampierdarena che ha aperto le porte e si è messo in prima linea nella cura delle traduzioni e delle implementazioni in modalità Wiki testato e utilizzato uno strumento aperto al futuro, ha iniziato un importante percorso che ora può essere fruito da tutti.

logoCercamemoriaL’Associazione Cercamenoria ha trasmesso sapere attraverso la difusione dei dati storici raccolti, promuovendo Open data, un dono speciale perché conferma il grande impegno e il valore culturale cittadino.logo_mun_02 Il Municipio Centro Ovest attraverso una collaborazione attiva, appoggiando e patrocinando ha sostenuto un progetto pilota, unico e primo in città, mostrandosi aperto e presente nel sostenere iniziative nuove, credendo nelle tecnologie del futuro e nelle nuove generazioni

Questo esempio concreto di come le nuove tecnologie possono essere utili alla valorizzazione del patrimonio storico, artistico e culturale della nostra città, la collaborazione con più realtà cittadine e le risposte positive che si sono verificate durante tutta la fase di realizzazione confermano a Open Genova di aver intrapreso la strada giusta… si perché tra gli obbiettivi dell’Associazione c’è quella di unire aspetti e persone tra loro diversi ma con uno scopo comune: creare valore aggiunto alla città… un esempio di “politica della bellezza”, come dice James Hillman, partendo da dentro ..dalla città, dai cittadini, dagli studenti, da chi abita e vive qui ( la polis ) e che di bellezza ne ha tanta da trasmettere. Se come afferma Baudelaire “ Il meraviglioso ci avvolge e ci bagna come l’atmosfera…” e se spesso non lo vediamo attorno a noi… adesso possiamo cambiare! abbiamo creato uno strumento…possiamo osservare e valorizzare la nostra città partecipando attivamente.particolareVilla

La presentazione si è aperta con l’intervento del dirigente scolastico Mario Eugenio Predieri che ha sottolineato il valore formativo del progetto per gli studenti che inoltre partecipano anche alla promozione del patrimonio cittadino, seguito da Daniela Minetti capogruppo Pd in CentroOvest, delegata per l’Ambiente, Processi partecipati, Informatica, che ha messo in primo piano il significato del progetto, la rivalutazione del territorio attraverso i valori storico artistici della zona, le nuove tecnologie e nuovi linguaggi. Inoltre a nome del Municipio la Minetti ha trasmesso agli studenti l’importanza delle loro radici storiche e culturali e di come possono arricchire il loro bagaglio formativo in vista di un presente e futuro prossimi più solidi e veri: un messaggio chiaro e positivo che ha comunicato quanto la loro partecipazione e il loro esserci costituisce un importante e ricco tassello per la propria crescita e quella di tutta la città..

L’intervento del presidente dell’Associazione Cercamemoria subito dopo ha potuto trasmettere l’impegno e la passione dei volontari che contribuiscono attivamente all’affermazione della cultura cittadina, attraverso il recupero e la restituzione delle memorie locali, in modo da renderle disponibili alla conoscenza di tutti i cittadini, i special modo a quelli appartenenti alle nuove generazioni.OpenGenova

Cosi, a seguire, in un clima di enrgia positiva, si è presentata Open Genova. Enrico Alletto il presidente ha spiegato obbiettivi e impegni della Associazione, mettendo in luce le parole chiave del progetto Cercamemoria Open Map: mappatura wiki, dati aperti, partecipazione cittadina. In seguito Alessandro Palmas coordinatore del progetto per Open Genova ha dato informazioni su open source e licenza creative commons , ha spiegato la struttura del sito, le sue funzionalità, la facilità di utilizzo, tutto in tempo reale visualizzando e utilizando il sito on line.

L’obbiettivo è quello di far conoscere, visitare, valorizzare, vivere l’immenso patrimonio storico e architettonico di Sampierdarena e San Teodoro, mettendo a disposizione ll sapere e la ricchezza culturale alle nuove generazioni, cittadini, turismo, portando valore aggiunto a tutta la città utilizzando l’innovazione tecnologica e coinvolgendo le scuole genovesi.

A questo punto non resta che visitare il sito del Progetto Cerca Memoria Open Map

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.